Le principali città

CINA

 

La Cina (Repubblica Popolare Cinese) è uno Stato che si trova nell’Asia Orientale ed è il più popolato nel mondo, inoltre è la terza nazione al mondo più vasta, in coda a Russia e Canada. Confina a nord con la Mongolia e la Russia; a sud con il Vietnam, il Myanmar, il Laos, il Bhutan ed il Nepal; ad est con la Corea del Nord e, infine, ad ovest con l’India, il Pakistan, il Tagikistan, il Kazakistan, l’Afghanistan ed il Kirghizistan, per un totale di 14 stati confinanti. Si affaccia ad est sul Mar Giallo e sul Mar Cinese Orientale, mentre a sud-est sul Mar Cinese Meridionale.

Stato a partito unico, avente come capitale Pechino, la Cina è formata da 22 province, cinque regioni autonome, quattro municipalità e due regioni amministrative speciali (Hong Kong e Macao). Il suo sistema politico si è sempre basato sulle dinastie, da quando nel 221 a.C. la dinastia Quid conquistò più stati, formando la base di quella che poi, dopo diverse trasformazioni, sarebbe diventata l’attuale Cina. Dopo la dinastia Quid, entrò in gioco l’impero Han, a cui fece seguito la Guerra dell’Oppio con l’Inghilterra, fino alla proclamazione della Repubblica nel 1911. Quest’ultima governò fino al 1949, anno in cui fu fondata dal Partito Comunista la Repubblica Popolare Cinese, che diede avvio ad una nuova era. Grazie all’attuazione di diverse riforme economiche, la Cina conobbe una notevole crescita, che la portò a diventare oggi il più grande esportatore ed importatore di merci. Oggi l’economia cinese è tra le maggiori potenze economiche, grazie anche alla politica di Deng Xiaoping,  promotore dell’apertura della Cina con il resto del mondo. Questi riuscì a creare nuovi rapporti con gli Stati Uniti e, avviando il socialismo di mercato, permise l’avvicinamento dell’economia cinese al modello capitalista.

TERRITORIO

L’estensione del territorio cinese offre una vasta gamma di climi e paesaggi,  proprio per questo possiamo suddividere il Paese in sei diverse regioni territoriali. Innanzitutto il nord-ovest, al cui interno troviamo tre diverse fasce: la parte settentrionale, più fredda; quella centrale, più temperata ed infine quella meridionale, caratterizzata da una forte umidità. Il nord-est, invece, si presenta come una pianura fertile con la presenza di molti monti e valli. Segue la Mongolia interna, che è un altopiano con un clima assai secco, in cui sono presenti deserti e steppe. Incontriamo poi la Cina settentrionale, nella quale troviamo l’altopiano del Leos ed i monti dello Shandang, per giungere successivamente nella Cina meridionale, dove si trovano la valle del Chang Jiang ed il bacino dello Sishuan. Infine vi è l’estremo sud-occidente del Paese, dove sorge l’altopiano del Tibet, la regione con le montagne più alte nel mondo (K2, Monte Everest..). Nel territorio sono numerosi i fiumi; tra questi, i tre maggiori sono: lo Huang He (conosciuto come Fiume Giallo) che nasce nelle montagne del Qinghai; lo Chang Jiang (altrimenti detto Fiume Azzurro) che nasce nelle stesse montagne del Fiume Giallo) e lo Xi Jiang (Fiume delle Perle) il quale trova la sua sorgente nell’altopiano dello Yunnan.

USI E COSTUMI

Per via della presenza di diversi gruppi etnici, in Cina sono presenti numerose varietà linguistiche. Gli idiomi si suddividono in: Han (il cinese); non-Han (le minoranze linguistiche); la lingua ufficiale (il mandarino). Tra le principali città, che hanno conosciuto un notevole sviluppo nel corso degli ultimi decenni, menzioniamo: la capitale Pechino, che è il centro cultuale, amministrativo e politico della nazione; Shanghai, la più grande città della Cina, che è invece il centro commerciale della nazione; Hong Kong, famosa per lo Skyline ed il porto naturale; Xi’An famosa come area archeologica. Per quanto riguarda le feste cinesi, tra le più importante la Festa di Primavera (tra gennaio e febbraio) durante la quale, per il nuovo anno lunare, non si viaggia e non si lavora; il Festival Qingming, in aprile, occasione nella quale si onorano gli antenati; la Festa della Barca del Drago, in luglio, dove si commemora il poeta e ministro Qu Yuan; la Festa di metà luglio (anche conosciuta come Festa della Luna), nel mese di ottobre, nella quale si mangiano i famosi dolcetti della luna.

CUCINA

La gastronomia cinese è senza dubbio frutto di una tradizione creativa, fatta da diversi ingredienti per ogni singolo piatto: è caratterizzata dall’armonia tra consistenza, sapore e colore del pasto, che viene ulteriormente condito ed insaporito con una varietà di spezie e con condimenti tipici quali salsa di soia, zenzero, aglio, aceto, olio di sesamo e cipollotti. L’alimento principale è il riso, mentre la carne più usata è il maiale, grandissima importanza hanno infine le verdure, che, da tradizione, non vengono mai consumate crude.