Tokyo

TOKYO

 

Tokyo è l’attuale capitale del Giappone. Nacque come piccolo centro di pescatori e fu ampliata e trasformata in città dal condottiero Tokugawa Ieyasuk che, nel XVI secolo, la rese capitale del Giappone e la chiamò Edo. In realtà, Kyoto rimase la sede dell’imperatore e capitale imperiale, ma Edo divenne sede del Governo e dimora del generale supremo. Nel 1720 divenne la città più grande del mondo e fu superata da Londra solo dopo ben due secoli. Fu nel 1868 che l’imperatore spostò definitivamente anche la propria residenza ad Edo, facendola diventare ufficialmente capitale del Giappone e cambiandole il nome in Tokyo (Città d’Oriente). La città, divenuta il centro politico, culturale e commerciale del Giappone, subì un grave terremoto nel 1923 e altrettanto gravi bombardamenti durante la seconda guerra mondiale; da ciò Tokyo si rialzò in maniera eccellente, completando nel 1964 una ferrovia molto all’avanguardia. Poco più di dieci anni dopo venne costruito anche l’Aeroporto Internazionale Narita. A oggi Tokyo è una grande metropoli che conta circa 12 milioni di abitanti; è in continuo sviluppo con piani di rinnovamento urbano come, per esempio, quello del 2006, chiamato piano decennale, che ha come scopo anche quello di migliorare la sicurezza, l’ambiente, la cultura, l’assistenza, lo sport, il turismo e l’industria. Tokyo è una città molto frequentata dai turisti, perché offre attrazioni di diverso genere che spaziano da musei, templi, teatri, manifestazioni culturali o sportive ecc. I matsuri sono le feste tradizionali, tra cui le tre più importanti sono: il Sanno Matsuri, che si celebra negli anni pari e che vede una sfilata di persone che indossano abiti tipici della corte imperiale (il percorso del corteo prevede varie tappe, tra cui il Palazzo Imperiale fino a raggiungere il santuario di Hie, dimora della divinità protettrice di Tokyo); il Kanda Matsuri, che si celebra negli anni dispari, anch’esso celebrato con una sfilata di carri allegorici, che fanno un percorso fino ad arrivare al santuario di Kanda, che si trova nella parte più costosa della città e dove si prega per la prosperità. Il terzo matsuri più importante è il Sanja Matsuri: è detto anche “Festival dei tre mikoshi” perché vengono portati questi tre altari in processione fino ad arrivare al santuario di Asakusa. Non mancano gli spettacoli di fuochi d’artificio, che vengono fatti nel mese di luglio ed ai quali partecipano sempre migliaia di spettatori. Un’attività propria del Giappone è quella dell’hanami, ossia, letteramente “vedere/amirare i fiori”: i cittadini in primavera vanno nei parchi dove fioriscono i ciliegi e organizzano pic-nic. I parchi più famosi a questo proposito sono il Shinjuku Gyoen, il Parco di Ueno e quello di Inokashira. Anche per gli amanti dei musei Tokyo è un’ottima meta, in quanto ospita svariati musei nazionali come, per esempio, il Museo di Arte Moderna, il Museo delle Scienze, il Museo d’Arte Occidentale ed il Museo Nazionale di Tokyo (nel Parco di Ueno).